IL 15° SESTRIERESTORICO AI NASTRI DI PARTENZA

Nuovo e spettacolare percorso saliscendi, con numerose prove di precisione, ecco la vera novità di questo 15° Sestrierestorico-Trofeo Lancia, anche quest’anno valido per il Campionato Italiano Regolarità CSAI che si disputerà dal 18 al 20 giugno 2010, organizzato da Promauto Racing in collaborazione con Lancia e con il patrocinio di Regione Piemonte e Provincia di Torino. Appassionati e curiosi avranno modo di vedere da vicino automobili che hanno un passato storico e sportivo di tutto rilievo: apripista due Lancia Delta Integrale, seguite da vere chicche del settore: per citare alcuni torinesi un’Amilcar 1927 di Renato Bruschi, la Lancia Fulvia 1600 HF (1973) di Enzo Canuto, la Mercedes 190 SL (1958) di Giovanni Zucchi. Ed ancora le Ford Mustang (1966), la Porsche 356 convertibile (1959). Poi le Alfa Romeo Giulietta Spider (1961), le MG B (1963), le Triumph TR3 (1959). Non mancheranno, però su modelli moderni del Fiat Group, le Forze dell’Ordine: Polizia, Carabinieri, Polizia Municipale. E, probabilmente, anche l’Esercito. Sicuramente presente la Giulia 1600 TI dell’ispettore Franco Muccione della Polizia di Stato, che ha preso parte a tutte le edizioni. Nella mattina di sabato 19, dopo il via da Torino Esposizioni, i concorrenti si recheranno sul tracciato de La Mandria, allungato e arricchito di nuove prove rispetto alle edizioni precedenti. Subito dopo i partecipanti si dirigeranno a Lanzo, Viù, Rubiana (dove è prevista una breve sosta coffee break), per proseguire alla volta del Lago della Ferrera (comune di Moncenisio), a quota 1460. In questa prima tappa protagoniste del 2010 saranno perciò la Val Susa e la sua città. La colazione del sabato avrà luogo nel Castello medievale di Susa stessa. Nel primo pomeriggio le auto ripartiranno per raggiungere Bardonecchia e sconfinare in Francia sulle strade dell’impegnativo Colle della Scala (altezza m 1762). Dopo un breve tratto in terra transalpina, rientreranno in Italia attraverso Claviere e il passo del Monginevro (a 1854 metri di quota), per poi arrivare ai 2.035 metri di Sestriere , dove si concluderà la prima tappa. Le maggiori novità sono però concentrate nella giornata di domenica, arricchita di prove cronometrate rispetto agli anni passati. Dopo la partenza da Sestriere, infatti, i concorrenti scenderanno a valle verso Pinerolo da dove, dopo alcune prove di precisione nella consueta Piazza Vittorio Veneto, proseguiranno alla volta di Macello, Buriasco e Roletto, sede della sosta per il pranzo. Il rientro è previsto nel primo pomeriggio a Torino Esposizioni dove, intorno alle ore 16,30 avverrà la premiazione.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.