SESTRIERE SI PREPARA PER IL RITIRO DELLA NAZIONALE DI CALCIO IN PROGRAMMA DAL 23 MAGGIO AL 4 GIUGNO

Rimossa la neve dal campo di calcio (19 mila metri cubi in due interventi), martedì 11 maggio sono iniziati i lavori di posa del manto erboso, sul fondo in sintetico, in vista dell’imminente ritiro premondiale della Nazionale Italiana di Calcio in programma dal 23 maggio al 4 giugno. I rotoli d’erba, coltivati in serra, sono stati adagiati su uno speciale telo bianco andando via via a coprire, come in un immenso, puzzle l’intera superficie dell’area seguendo le disposizioni della Figc. La settimana si è aperta, lunedì 10 maggio a Torino con la conferenza stampa di presentazione del ritiro degli Azzurri ai 2.035 metri d’altitudine di Sestriere in vista dei Mondiali di Calcio in Sudafrica. Presenti al tavolo dei relatori il Commissario Tecnico della Nazionale Italiana di Calcio, Marcello Lippi, il vice presidente della Figc Demetrio Albertini, l’Assessore della Regionale per istruzione, sport, turismo e opere post-olimpiche, Alberto Cirio, il Presidente della Provincia di Torino, Antonio Saitta, il Sindaco di Sestriere Valter Marin, ed il Presidente del Consorzio Sestriere e le Montagne Olimpiche, Gianni Poncet. La conferenza ha richiamato la presenza di oltre 100 giornalisti ed operatori in rappresentanza di tivù, radio, carta stampata e web. “Sento la responsabilità di essere il commissario tecnico della nazionale italiana – ha spiegato Lippi – verso cui c’è sempre tanto interesse e tanta attesa. Se non sentissi la responsabilità sarei stato a casa da campione del mondo, ma ho preferito rimettermi in discussione. Sento il desiderio e l’entusiasmo che nasce dentro di me: non vedo l’ora di partire per questa fantastica esperienza”. Il vice presidente della Figc Albertini, ha spiegato come la Federazione ha deciso su Sestriere: “La scelta di Sestriere, selezionata tra una serie di altre candidate, è maturata insieme al commissario tecnico Marcello Lippi sulla base di alcune considerazioni, una su tutte che questa località dispone di un campo di calcio ad un’altitudine di oltre 2.000 mt, un requisito per noi determinante. E’ la prima volta che la Nazionale prepara una spedizione fuori dalla “casa” di Coverciano, ma, grazie al sostegno dell’Amministrazione comunale di Sestriere e al contributo di Regione Piemonte e Provincia di Torino, è stato possibile ricreare le medesime condizioni per poter preparare il Mondiale in maniera ottimale. Cento anni fa la Nazionale disputava la sua prima partita ufficiale all’Arena di Milano, l’auspicio è che questo prestigioso traguardo possa condurre gli Azzurri sino alla finale con il sostegno e la fiducia da parte di tutti”. Il Sindaco di Sestriere Valter Marin ha detto che tutto è pronto per accogliere gli Azzurri: “Ho letto nei giorni scorsi che qualche Nazionale concorrente ricorrerà alla tecnologia per alterare le condizioni dell’aria che si respira e simulare l’altitudine per trarre benefici a livello sportivo. Oltre che vietato, mi sembra anche assurdo, specie quando si ha a disposizione un contesto ambientale e strutture idonee per allenarsi a 2.000 metri come nel caso di Sestriere. Azzurri, vi attendiamo a braccia aperte!”. Marin ha poi letto un messaggio inviato dal Presidente della Regione Piemonte, Roberto Cota. “Vorrei rivolgere al Ct Lippi e a tutta la squadra un sentito ….. ‘Benvenuti in Piemonte!’. La nostra regione è orgogliosa di ospitarvi e spera che questo vostro soggiorno pre-mondiale possa essere di buon auspicio per la sfida che vi attende. Sono altresì orgoglioso da piemontese che per il periodo del ritiro al Sestriere la nostra regione possa essere nuovamente al centro dell’attenzione non solo a livello europeo, ma a livello mondiale. Vorrei infine sottolineare, in questa occasione importante, che come Presidente della Regione sarò in prima linea per i cinque anni del mio mandato per il supporto ed il potenziamento dei settori giovanili del calcio, affinché questo sport possa tornare a far affidamento , anche per le squadre di massima divisione, prevalentemente su giocatori provenienti dei nostri vivai”. Il Presidente della Provincia di Torino, Antonio Saitta, ha sottolineato le iniziative che verranno organizzate a Casa Olimpia. “Quella che è diventata una vera e propria Casa della cultura delle montagne olimpiche non poteva rimanere insensibile ad un evento come il ritiro degli Azzurri a Sestriere; un evento paragonabile (se non superiore) per risonanza mediatica alle gare della Coppa del Mondo di Sci. – Per noi la presenza della Nazionale al Colle è un’occasione per mostrare al grande pubblico degli appassionati di calcio quanto sport e quanta cultura ci siano accanto, intorno e oltre il mondo del pallone. Con gli eventi che stiamo programmando vogliamo far sì che l’intero sport italiano ed il mondo della letteratura e della musica si stringano in un abbraccio augurale con gli Azzurri di Lippi”.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.